Avezzano – Pullman Tua sperona auto: ennesimo incidente nella “Rotatoria fantasma” di Borgo Incile

Causa dei sinistri - quasi uno a settimana - un conflitto di competenze tra Comune, ARAP e Provincia lungo oltre 40 anni: è di nuovo caccia ai “killer della rotatoria fantasma”. Il silenzio assordante del Sindaco Di Pangrazio

Angelo Venti
Angelo Venti
2 Minuti di lettura

Nuovo incidente nella “Rotatoria fantasma” di Borgo Incile intorno alle 18 di oggi: coinvolto un autobus di linea della Tua e un’autovettura. Sul posto vigili del fuoco, ambulanza e vigili urbani. L’utilitaria, che risaliva dalla circonfucense, convinta di trovarsi su una rotatoria non ha dato la precefenza al pullman di linea che sopraggiungeva ed è stata presa in pieno.

La dinamica è sempre la stessa ed è chiaro a tutti da cosa sono causati gli incidenti, che si susseguono ormai a cadenza più che settimanale. Succede che molti degli automobilisti e dei camionisti che imboccano quella “rotatoria”, in particolare quelli che scendono da via Nobel o salgono dalla strada circonfucense, spesso non si rendono conto che in realtà non stanno percorrendo una vera “rotatoria” e che il pericolo è in agguato.

Complice anche l’assenza di un’adeguata segnaletica orizzontale cancellata dall’usura e dagli anni, chi è alla guida dell’autoveicolo – e che spesso non è nemmeno del luogo – capisce solo dopo l’impatto che quell’anello stradale in realtà è tagliato a metà da un’arteria ad alto traffico e a doppia denominazione, la Strada provinciale 22 e via Cavour.

Sulla storia ormai quarantennale di questa rotatoria fantasma, sulle responsabilità e sui conflitti di competenze che sono all’origine di questa lunga catena di incidenti, abbiamo già scritto nei dettagli in questo articolo qui:

Condividi questo articolo