Avezzano – “Stadio dei Marsi impraticabile”: a rischio la prossima stagione calcistica

Claudio Abruzzo
Claudio Abruzzo
4 Minuti di lettura

«Lo Stadio dei Marsi è impraticabile». Ora si teme che l’Avezzano Calcio – la storica squadra cittadina che milita in Serie D – non potrà utilizzare la struttura sportiva nella prossima quarta serie del campionato italiano.

A dichiarare l’impraticabilità dello stadio di calcio è la stessa Giunta comunale di Avezzano che lo ha messo nero su bianco nella Delibera n. 109 del 31 maggio 2023, delibera che – anche se pubblicata nell’Albo pretorio online solo ieri 15 giugno – è immediatamente esecutiva già da 15 giorni.

A proporre la Delibera è stato l’assessore All’Edilizia pubblica e scolastica Pierluigi Di Stefano, dopo aver preso atto del contenuto di una Relazione redatta dall’Ufficio Tecnico Comunale, da cui “si evince che detto impianto necessita di importanti interventi di adeguamento normativo e di recupero delle infrastrutture esistenti, dato che nello stato attuale potrebbe esporre gli utenti a potenziali rischi”.

Sarebbero diversi gli interventi necessari per adeguare il campo di calcio alle normative vigenti. Secondo quanto si legge nella Delibera di giunta, questi in particolare i problemi riscontrati dall’Ufficio tecnico comunale:

i camminamenti in cemento per raggiungere la curva ed i distinti presentano crepe, asperità superficiali e diversi ammaloramenti;

alcuni vetri delle barriere sul campo di gioco risultano essere opacizzati e/o lesionati;

l’impianto garantisce una limitata accessibilità alle persone con disabilità, poiché impedita per la Tribuna Coperta;

la Centrale Termica ha bisogno di un intervento di manutenzione straordinaria che possa consentire il suo adeguamento agli standard prestazionali impiantistici;

l’impianto elettrico come la Centrale Termica ha bisogno di manutenzione straordinaria

Come fanno notare diversi commentatori, i lavori necessari per adeguare la struttura sportiva e renderla di nuovo utilizzabile non sembrerebbero particolarmente onerosi. Una curiosità: secondo fonti dell’Intelligence britannica, i fondi necessari per la loro esecuzione non supererebbero le spese che il Comune sostiene in uno o massimo due mesi per mantenere il famigerato Staff del sindaco. Dichiarazioni, queste, difficilmente verificabili con altre fonti indipendenti ma che sarebbero ritenute comunque attendibili dagli analisti inglesi.

La situazione creatasi con la dichiarazione di impraticabilità dello Stadio dei Marsi potrebbe mettere a rischio l’iscrizione al prossimo campionato dell’Avezzano Calcio, a meno che la società sportiva non trovi velocemente un nuovo stadio disponibile.

La Lega Nazionale Dilettanti, attraverso una nota ufficiale, ha comunicato le modalità e le date in cui sarà possibile, per le società aventi diritto, effettuare l’iscrizione al prossimo campionato di Serie D. Ci sarà tempo dal 10 luglio fino alle ore 18 del 14 luglio.

Tra i requisiti richiesti per l’iscrizione, è necessaria la Dichiarazione di disponibilità del campo di gioco, rilasciata dall’Ente proprietario della struttura. Può essere concessa una deroga alle Società per il tempo strettamente necessario all’ultimazione dei lavori, previa indicazione di un unico campo alternativo provvisto di agibilità definitiva: in caso contrario dovrà essere chiaramente disposta, da parte dell’Ente proprietario, la concessione della struttura per la disputa di gare “a porte chiuse”.

Dalla stagione 2010-2011il Presidente dell’Avezzano Calcio è l’avvocato e imprenditore Gianni Paris che, dal 2023, è stato affiancato dall’imprenditore Andrea Pecorelli, ed ex patron di Viterbese e Latina, che èdiventato proprietario di maggioranza con il 51% delle quote.

Condividi questo articolo