ONU denuncia crimine di guerra a Gaza: israeliani giustiziano 11 civili palestinesi davanti alle famiglie

Redazione
Redazione
3 Minuti di lettura

Le forze armate israeliane circondano e fanno irruzione in una casa dove erano rifugiate tre famiglie palestinesi: separano gli uomini dalle donne e dai bambini e uccidono a freddo, davanti ai famigliari, gli 11 uomini. Poi chiudono donne e bambini in una stanza e lanciano all’interno una granata, causando diversi feriti tra cui un neonato.

L’episodio – che si configura come un crimine di guerra – sarebbe avvenuto nel quartiere Al Remal a Gaza city: la strage risalirebbe al 19 dicembre e a renderlo noto ieri è il sito Reliefweb.int, che pubblica anche il Documento di condanna diffuso dalla sede di Ramallah dell’OHCHR OPT (Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani- Territori Palestinesi Occupati).

Questa la traduzione in italiano del testo diffuso dall’OHCHR-OPT:

Condividi questo articolo