ONU – Oggi è la “Giornata Mondiale di Solidarietà con il Popolo Palestinese”

Redazione
Redazione
6 Minuti di lettura
António Guterres - Segretario Generale ONU

Oggi, 29 novembre, il mondo celebra la “Giornata internazionale di solidarietà con il popolo palestinese“. Ad istituirla ufficialmente, nel 1977, fu l’Assemblea Generale dell’ONU, la prima cerimonia in cui la bandiera dello Stato di Palestina fu issata ufficialmente presso la sede delle Nazioni Unite si è tenuta a New York il 30 settembre 2015.

Questo il testo integrale del discorso tenuto ieri dal portoghese António Guterres, Segretario generale delle Nazioni Unite, in occasione di questo 29 novembre.

António Guterres, Segretario generale delle Nazioni Unite

Oggi, 29 novembre, il mondo celebra la Giornata internazionale di solidarietà con il popolo palestinese. Ad istituirla ufficialmente, nel 1977, fu l’Assemblea Generale dell’ONU, in conformità con la Risoluzione 32/40 B. del 1947,con cui l’Assemblea adottò la risoluzione sulla spartizione della Palestina (risoluzione 181 (II)).

L’Assemblea Generale, con la risoluzione 60/37 del 1° dicembre 2005, ha chiesto al Comitato e alla Divisione per i Diritti dei Palestinesi, nel quadro della celebrazione della Giornata internazionale di solidarietà con il popolo palestinese il 29 novembre, di organizzare una mostra annuale sui palestinesi diritti umani in collaborazione con la Missione palestinese presso le Nazioni Unite, e incoraggia gli Stati membri a continuare a fornire il più ampio sostegno e copertura mediatica per celebrare la Giornata della solidarietà.

Nel 2015, la bandiera palestinese è stata issata davanti alle sedi e agli uffici delle Nazioni Unite in tutto il mondo in base a una risoluzione adottata dall’Assemblea generale dell’ONU con cui si chiede d’issare le bandiere dei paesi partecipanti come osservatori non membri delle Nazioni Unite, compresa la bandiera dello Stato di Palestina. La prima cerimonia per issare la bandiera dello Stato di Palestina si è tenuta a New York, presso la sede delle Nazioni Unite il 30 settembre 2015.

Israele-Hamas: gli ostaggi sulla bilancia truccata

Gaza: tregua e scambio di ostaggi. Preoccupa Cisgiordania e sud Libano

* – Materiali mediatici falsi prodotti da Israele per giustificare aggressione a civili di Gaza

* – Primo ministro spagnolo Pedro Sanchez annuncia riconoscimento Stato di Palestina

Gaza – Onu approva risoluzione per “Pause umanitarie urgenti”

Gaza, Msf: “Italia sostenga richiesta cessate il fuoco”. Trattative in Qatar e concerti rap a Los Angeles

UNICEF – Dichiarazione del Direttore esecutivo Catherine Russell sulla sua visita a Gaza

Hamas-Israele: i massacri dell’ultimo mese

Gaza – Apre valico Rafah: escono l’aquilano Intini e la palestinese Khayal

Cessate il fuoco. Manifestazione per la pace 27 ottobre anche a L’Aquila

Roma – “Non è una guerra, ma un genocidio. Palestina chiama”

« L’orrore di Gaza è crimine di guerra »

Cittadino italiano detenuto arbitrariamente in Israele

Condividi questo articolo