SAES SpA in ottima salute, conti oltre le aspettative, premi ai dipendenti, soddisfatti i sindacati

Alfio Di Battista
Alfio Di Battista
3 Minuti di lettura

Avezzano  – Oltre le attese i conti della SAES Spa di Avezzano. In relazione al sito produttivo marsicano, l’azienda presenta un consuntivo 2022 che vede il fatturato lievitare a circa 60 milioni di euro a fronte dei 55 stimati in sede di previsione.

La notizia è stata accolta con grande soddisfazione dalla FIM – Cisl e dalla relativa RSU, anche a nome della struttura interregionale di Categoria e di tutta la Confederazione. Il sindacato ha sottolineato come le maestranze dello stabilimento di Avezzano, si siano particolarmente distinte nello svolgimento dei compiti loro affidati.

Secondo le organizzazioni sindacali i risultati conseguiti sarebbero anche il frutto della Concertazione avviata con l’azienda già nel 2009, anno critico in cui fu sventato il licenziamento di 65 dipendenti. Da quel momento in avanti la risalita della china è stata praticamente inarrestabile.

Oggi, tutto questo permette alla società di erogare un premio di 1.850 euro lordi, tassati al 5% e parametrati, in termini proporzionali, alle presenze effettive. Un concreto riconoscimento destinato ai dipendenti dell’azienda, che fra l’altro come gruppo, è fra i titoli best performer della borsa da inizio anno, con un rialzo del +30%    

L’eccellente performance, non si limita solo al contesto finanziario ma si riverbera sull’occupazione con 7 lavoratori interinali già richiamati in fabbrica ai quali si andranno ad aggiungere gradualmente, a partire da aprile, i lavoratori con contratto di somministrazione che erano cessati a dicembre scorso.    

Nel generale clima di soddisfazione, la Fim – Cisl, nelle persone del dottor De Cesare, responsabile delle relazioni sindacali, e del dottor Iacone, responsabile del personale, ha voluto esprimere gratitudine nei confronti dell’ingegner Massimo Della Porta, Presidente di SAES S.p.A. e di tutti gli azionisti del Gruppo.

Proprio in questi giorni, è stato sugellato, con una sentita cerimonia, lo spirito di appartenenza delle maestranze all’azienda. Il presidente Della Porta ha conferito dei premi speciali ai dipendenti con 20 e 30 anni di anzianità: 500 euro ai primi e uno stipendio aggiuntivo ai secondi.   

La SAES, avviata a traguardare i 40 anni dell’insediamento ad Avezzano, avvenuto nel 1984, è un gruppo la cui solidità e visione ha contribuito concretamente alla crescita del territorio marsicano. Da quest’anno sarà l’ingegner Bruno Di Sabatino a dirigere gli stabilimenti della Marsica.

Condividi questo articolo